Baccarat: cristalleria d’eccellenza dal 1764

Ormai famoso in tutto il mondo Baccarat è sinonimo di cristallo.


La manifattura di questi preziosi cristalli nasce in Francia, nel comune di Baccarat, nel 1764 per opera del vescovo di Metz: Louis de Montmorency-Laval.
L’autorizzazione ad aprire una fabbrica per la produzione del vetro arriva direttamente da re Luigi XV il 16 ottobre 1764.

Baccarat si trova in Lorena in una zona il cui terreno è ricco di silicio e il paesaggio fitto di boschi, due importanti risorse per la produzione del vetro. Lì nasce la Verrerie Sainte Anne diretta da Antoine Renaut, consigliere del re.

L’avvento della Rivoluzione Francese fa però fallire l’attività che viene acquisita dalla belga Cristalleria Vonèche che trasferisce tutta la produzione proprio a Baccarat.

Dal 1816 l’azienda si specializza nella lavorazione del cristallo e iniziano le prime commesse prestigiose per corte di Francia. Alcune lavorazioni su commissione di nobili francesi sono ora esposte in numerosi musei intorno al mondo, ma anche al Louvre.

Un’altra importante commissione è quella dello zar Nicola II, un candelabro alto 3,85 metri, composto da 3.320 pezzi di cristallo e 79 candele.

Agli inizi del ‘900 Baccarat inizia anche la produzione di flaconi per profumo mentre verso la fine del secolo introduce la produzione di gioielli.

Da Monkeys potete trovare una rarissima lampada “L’Enfant” ormai fuori produzione. La lampada a corpo unico è costituita da una scultura in cristallo satinato raffigurante un fanciullo che sembra sorreggere il paralume della lampada costituito da un cilindro di colore beige.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

best social proof app shopify